Letture del mese: MAGGIO

E anche maggio è andato. Non so voi, ma io tremo! Sarà perchè i miei programmi estivi mi procurano ansia, però lo stomaco inizia a strizzarsi come una spugna e io, tanto per cambiare, annego i pensieri tra le pagine di un libro.

Questo mese ho letto meno libri di aprile, ma quel che più mi ha roso è che metà di queste letture sono state davvero poco degne di nota. Comunque, a voi la sentenza, ed ecco i libri che ho letto a maggio.

  1. Hidden Warrior di Lynn Flewelling

{132CA34C-4258-46F8-90D7-C824D564CBCD}Img400

A trick of magic, a twist of fate.

As the orphaned nephew of the king, trusted companion to his cousin, and second heir to the throne of Skala, Prince Tobin’s future is clear. But not as clear as the spring in which a hill witch shows him his true face–and his secret destiny….

Now Tobin carries a burden he cannot share with even his closest friend, Ki, his squire. He is to rule–not as he is but as he was born: a woman. Given the shape of a boy by dark magic, Tobin is the last hope of the people of Illior–those who desperately seek a return to the old ways, when Skala was ruled by a line of warrior queens. They still believe that only a woman can lift the war, famine, and pestilence that have run rampant through the land since the king usurped his half sister’s throne. It is these outlaw wizards and witches who protect Tobin–and it is for them that Tobin must accept his fate.

With the unsuspecting yet fiercely loyal Ki at his side, Tobin must turn traitor against the only blood ties he has left. He must lift the masks of Skala’s rulers to show their true colors–before he can reveal the power of the woman within himself.

Libro recensito qui. VOTO: 8.25/10

2. The Oracle’s Queen di Lynn Flewelling

74271

Under the rule of a usurper king, the realm of Skala has suffered famine, plague, and invasion. But now the time for the rightful heir has come, a return to the tradition of warrior queens. And the Lightbearer’s prophecy is to be upheld at last: so long as a daughter of the royal line defends and rules, Skala will never be subjugated.

Now a mystical fire has burned away the male body known as Prince Tobin, revealing Princess Tamír, a girl on the verge of womanhood–and a queen ready to claim her birthright after a life in disguise under the protection of wizards and witches. But will her people, her army–and the friends she was forced to deceive–accept her? Worse, will the crown’s rival heir, friend to Tobin, turn foe to Tamír, igniting civil war in a fierce
battle for Skala?

Libro finale della trilogia, un po’ calane se si considera il secondo, bellissimo libro. Peccato. In ogni caso, qua l’ho recensito. VOTO: 7.75/10

3. Il mio splendido migliore amico di A.G. Howard

978-88-541-7571-6

Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo “Alice nel Paese delle Meraviglie”. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?

Primo volume di un trilogia bella esteticamente e meno dal punto di vista del contenuto, qui la mia opinione più dettagliata. VOTO: 5/10

4. Tra le braccia di Morfeo di A.G. Howard

Benvenuti nel vero Paese delle Meraviglie

Alyssa Gardner è stata nella tana del coniglio e ha affrontato il Serpente.
Ha salvato la vita di Jeb, il ragazzo che ama, è sfuggita alle macchinazioni dell’inquietante e seducente Morpheus e alla vendicativa Regina Rossa. Ora tutto quello che deve fare è prendere il diploma per realizzare il suo sogno e frequentare una prestigiosa accademia d’arte a Londra. Sarebbe tutto più semplice se sua madre, appena uscita da una casa di cura, non si comportasse sempre in modo eccessivamente protettivo e sospettoso. E se il misterioso Morpheus evitasse di farsi vedere in giro per la scuola e non la tormentasse proponendole una pericolosa missione, un’altra sfida al Paese delle Meraviglie, a cui lei, almeno in parte, appartiene…

Niente, con questa trilogia proprio non ci siamo. Dubito fortemente di concluderla, ma mai dire mai. VOTO: 5/10

5. Dark heart di Kresley Cole

Orfana ed emarginata, Josephine è cresciuta senza poter conoscere la sua vera natura. I poteri che solo lei possiede la rendono qualcosa di diverso da ogni altro essere, ma cosa? Il suo fratellino Thaddeus, al contrario, è un essere perfetto che lei ha giurato di difendere a ogni costo. Così, quando il piccolo viene rapito, Josephine parte alla sua ricerca in un’avventura proibitiva, che la esporrà ai pericoli più grandi ma che forse, alla fine, le permetterà di scoprire chi è veramente. La sua strada incrocerà quella del letale Rune, essere soprannaturale inviato sulla terra per uccidere la più antica Valchiria vivente. Per Rune, che non conosce il fallimento né come assassino né come amante, l’incontro con Josephine sarà sconvolgente e lo trascinerà in un vortice di doloroso piacere, fino a comprometterne i segreti più profondi… Riusciranno Rune Josephine a compiere il destino per cui sono nati?

Una storia ricca di avventura e desiderio, il quindicesimo capitolo della serie bestseller Gli Immortali.

La serie Gli Immortali di Kresley Cole è puro spettacolo: trash a non finire, sesso, trame sempre uguali, protagonisti sexy e protagoniste simpatiche. Insomma, un libro della Cole una volta ogni tanto ci vuole! Questo è esattamente come tutti gli altri: carinissimo.

6. I Vicerè di Federico De Roberto

 

Con I Viceré De Roberto raggiunge la pienezza e la forza espressiva del capolavoro. In questo romanzo storico, paragonabile per impianto e grandezza a I Buddenbrook di Thomas Mann, l’autore crea un equilibrio perfetto fra la rappresentazione del «decadimento fisico e morale d’una stirpe esausta» e le vicende dell’unificazione italiana. Il libro racconta la saga di una grande famiglia aristocratica siciliana di ascendenza spagnola, gli Uzeda. A partire dalla fatidica morte della capostipite, le vicende familiari si dipanano sullo sfondo di una Sicilia feudale e borbonica; e d’altra parte, la storia della Sicilia e dell’Italia entra, a poco a poco ma inarrestabile, nel recinto familiare. I Viceré si conferma come il massimo romanzo di De Roberto e uno dei vertici dell’intera narrativa italiana.

Un bel classico ci voleva per dare un taglio alla fantasia e tornare al reale. Non avrei potuto scegliere di meglio: divertentissimo e profondo, mi ha fatto vedere che “letteratura” e “Italia” non devono per forza andare a parare con I promessi sposi. Bello, bello. Spero di darvi presto la recensione. VOTO: 8/10

7. Ruggine di Anna Luisa Pignatelli

download (2)

Ruggine è un racconto che si inserisce magistralmente nel solco di una tradizione narrativa illustre. Libro dalla lingua evocativa, quasi poetica, narra la storia di emarginazione di una donna ormai anziana in un paese di poche anime, grette e crudeli, protagoniste di vicende aspre e orizzonti senza speranza. Sullo scenario di una Toscana letteraria e allo stesso tempo autentica, gli abitanti del piccolo nucleo al centro del dramma, commetteranno ogni tipo di angheria ai danni della donna, vittima suo malgrado di una vera e propria persecuzione a causa del suo passato. Il mistero di Ruggine, chiamata così per l’attaccamento a Ferro, un gatto che ora è l’unica compagnia di una vita altrimenti desolata, ruota attorno a un fatto torbido riguardante il proprio figlio, da tempo rinchiuso in una casa di cura per il suo comportamento violento. Da allora, nonostante i soprusi subiti, Ruggine è il demonio, la strega da cui guardarsi, messa al bando dalla comunità per la sua condotta illecita e punita per il suo atteggiamento schivo e fatalmente remissivo. Nonostante l’innocenza e la rassegnata accettazione di un destino avverso, la condanna sarà senza appello e ad emergere sarà unicamente la grande solitudine della donna fino allo straziante, paradossale epilogo nel rovesciamento di ogni senso di pietà e di giustizia.

Non so. Non mi ha convinta. Peccato, speravo molto per questo libricino.

Dunque, cosa dire? Anche questo mese non si vede nessun Harry Potter (shame on me) e nessun romanzo di Erikson. La saga di Malazan è attualmente in fermo nelle mie letture. Perchè? Perchè ne è ferma pure la pubblicazione da parte dell’Armenia. Nulla di ufficiale, tranquilli, ma non si hanno notizie del nono libro, la cui pubblicazione era prevista per maggio. Nel dubbio, attendo novità e lascio stare i libri già in mio possesso.

Per il resto. Sono molto incerta per il Libro del Mese. Credo che se lo meriti Hidden Warrior di Lynn Flewelling, ma credo che farò una menzione bonus anche per I Vicerè di De Roberto; questo mese ho letto 2843.

Con questo, il mese è terminato. Sono anche a buon punto con un’altra lettura ma ci vorranno un altro paio di giorni per terminarla, quindi rimando a giugno. Alla prossima, lettori, e speriamo che l’estate ci allieti tutti:)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...